Francia, aggredito un altro sacerdote: è stato ferito alla testa

DrancyDon Bertrand Collignon, di 48 anni, dallo scorso primo settembre è parroco a Sainte-Louise-de-Marillac, a Drancy, nel Dipartimento della Senna-Saint-Denis. La notizia, diffusa dall’agenzia Afp e da numerosi quotidiani, è stata ripresa da L’Observatoire de la Christianophobie.

Poco più di un mese dopo il suo ingresso, ha già subìto un’aggressione. E’ avvenuto alle prime ore del mattino, lo scorso 7 ottobre: risvegliato da alcuni rumori, è andato a controllare cosa stesse accadendo. In chiesa, nel presbiterio, si è ritrovato di fronte ad un 45enne, già tristemente noto alle forze dell’ordine, intento a compiere un furto. Vistosi sorpreso, il malvivente ha cercato di rompergli una bottiglia in testa, ma il sacerdote è un ex-judoka e, benché colpito, è riuscito ad immobilizzarlo al suolo.

Allertate le forze dell’ordine, queste, sono subito intervenute in massa con diverse squadre e con i cani anti-esplosivo: per ore hanno setacciato ogni millimetro dell’area circostante. dopo l’assassinio di padre Hamel nella chiesa di Saint-Etienne-du-Rouvray, basta anche solo un’intrusione per far scattare il piano antiterrorismo. Così gli agenti han provveduto anche ad evacuare la chiesa adiacente, mentre era in corso la celebrazione della S. Messa.

Del criminale, consegnato agli inquirenti, non è stata resa nota l’identità, ma si sa che è un pregiudicato, con precedenti per furti e violenze. Al sacerdote, trasportato immediatamente all’ospedale di Bobigny, è stata curata una profonda ferita al cranio, secondo quanto riferito al suo vicario.